La “Pura Voluntad” da parte di un raimondino

Qualche mese fa, Paolo Barcelli, studente di Secondo Scientifico, ha deciso di far parte di un progetto nel quale insegna filosofia e oratoria ad alcuni ragazzi online. Questa iniziativa ci é sembrata piuttosto interessante. Noi volendo condividere la notizia, abbiamo deciso di fargli un’intervista e questo è il risultato.

Matias Gonzales: Buon pomeriggio Paolo.

Paolo Barcelli: Buon pomeriggio Matias.

Matias G: Paolo, mi racconteresti del progetto nel quale aiuti alcuni ragazzi dando loro lezioni online?

Paolo B: Ma certo, Il nome del progetto è: «Quijote para la vida» (questo progetto trae origine dalla comunità dell’insediamento umano di Santa Rosa, nel quartiere Puente Piedra, a Lima. È un’iniziativa a cui partecipano giovani interessati alla lettura e ad altre discipline artistiche). In questo progetto, io particolamente, insegno filosofia e a parlare in pubblico a un gruppo di 8 ragazzi di età compresa tra i 9 e i 14 anni. Personalmente, penso che stiamo progredendo molto bene attraverso queste lezioni online. In questo momento faccio parte di questo progetto («Quijote para la vida») ma l’organizzazione si chiama: «Pura Voluntad»

Matias G: Ora che sappiamo come contribuisci a questo progetto, potresti dirci cosa ti ha spinto a farlo e anche come sei riuscito a realizzarlo?

Paolo B: Certo, come ho già detto, faccio parte dell’organizzazione: “Pura Voluntad”, questa organizzazione è stata fondata da mia madre nel 2017 e da quell’anno ho partecipato, di volta in volta, aiutando facendo carità. Ora che siamo in quarantena, ho detto a mia madre che volevo continuare ad aiutare ma in modo diverso, ad esempio insegnando. Mi ha detto che poteva darmi il numero di Liz Peres, fondatrice del progetto: “Quijote para la vida”, così potevo commentarle la mia idea. Quando ho detto a Liz che volevo insegnare filosofia e a parlare in pubblico ad alcuni dei ragazzi di «Quijote for Life», l’idea è piaciuta molto. Successivamente ho chiesto a due amici: Juan Diego Luna e Claudio Marzullo, se volevano far parte di questo progetto insegnando musica, infatti fanno entrambi parte di grandi orchestre sinfoniche a Lima; e loro hanno accettato volentieri. In seguito, altre persone si sono unite al progetto.

Matias G: Vedo che il progetto sta facendo buoni progressi, potresti dirmi quali sono i tuoi piani per il futuro con questo progetto? Ad esempio, cosa succederà al termine della quarantena, prevedi di continuare con le lezioni online?

Paolo B: Se più persone vogliono unirsi, sarebbe bene non solo insegnare in “Quijote per la vita” ma espandere questo notevolmente. Io, particolarmente, voglio continuare a insegnare, quando la quarantena sarà finita, preferirei comunque che le lezioni continuassero ad essere online, più che altro per una questione di distanza e tempo. Andare a Puente Piedra richiede più di un’ora solo andata e questo potrebbe essere un problema per i docenti, quindi penso che, dopo la quarentena, sia meglio continuare con le lezioni virtuali.

Matias G: Capisco perfettamente, le lezioni online aiutano gli insegnanti ad avere più tempo per riposare, prepararsi per le lezioni, fare altre attività.

Ora vorrei farti una domanda più personale, vorrei sapere quali sono stati i tuoi sentimenti dopo le prime lezioni, cosa hai notato verso le persone a cui insegni?

Paolo B: Durante le prime lezioni erano un po’ timidi, ma quello è normale. Qualcosa che mi è piaciuto è che non si sono fatti dei problemi a farmi domande quando non capivano, il che ha dimostrato il loro grande interesse. Per quanto in alcune lezioni mi sia innervosito e bloccato, penso che in generale tutto stia andando molto bene. Vorrei anche ricordare che i ragazzi sono molto riconoscenti verso lo sforzo di tutti in generale.

Matias G: Per concludere l’intervista, vuoi lasciare un messaggio? Vuoi dire qualcosa a chi è interessato a questo progetto?

Paolo B: Prima di tutto vorrei dire che chi non vuole o non può aiutare non si deve sentire in colpa per questo. Se vuoi solo aiutarci per sentirti bene con te stesso, non ti consiglio di farlo, il nostro obiettivo principale è quello di aiutare gli altri. Per coloro che sono interessati ad aiutare, vi consiglio di contattarci con piena fiducia; Al momento ci sono già diverse materie che hanno insegnanti, ma può essere che la materia che vuoi insegnare sia ancora libera, così che faresti bene ad unirti al progetto. Puoi anche aiutare in altri modi, come donare o seguirci sui social network.

Matias G: Bene Paolo, grazie mille per aver accettato l’invito e spero che il progetto continui a migliorare.

Paolo B: Grazie a te, ciao.

Matias Gonzales


Contattaci:

email: puravoluntadperu@gmail.com

Facebook: https://www.facebook.com/PuraVoluntadPeru

Youtube: https://www.youtube.com/channel/UCITEn7mEXYXYCUdXKLYvNjw

Deja una respuesta

Introduce tus datos o haz clic en un icono para iniciar sesión:

Logo de WordPress.com

Estás comentando usando tu cuenta de WordPress.com. Salir /  Cambiar )

Google photo

Estás comentando usando tu cuenta de Google. Salir /  Cambiar )

Imagen de Twitter

Estás comentando usando tu cuenta de Twitter. Salir /  Cambiar )

Foto de Facebook

Estás comentando usando tu cuenta de Facebook. Salir /  Cambiar )

Conectando a %s