«Il significato delle cose attraverso i miei occhi»

Scritto da: Alessia Perez – III Liceo Artistico

;

23/08/2020 – 23:48 pm

Casa

Non ho mai capito del tutto il significato di quella parola. Casa presumibilmente significa dove vivi, ma non l’ ho mai sentita come… casa.

No, quel posto non è mai stato casa mia. Capisci?

Non ho avuto una brutta vita.  Tutta la mia famiglia stava bene,  avevo un posto dove dormire, cibo ogni giorno, ma ho sempre sentito che mancava qualcosa. Non mi sentivo completa.

In tutta la mia vita, non mi sono mai sentita completa. Sì, ci sono stati momenti incredibili in cui mi sono sentita veramente felice. Ma ora che scrivo questo, non ne posso ricordare nessuno, e non so perché.

Quello che posso ricordare sono le migliaia di volte in cui non potevo dire qualcosa per paura. Per paura di dire la cosa sbagliata. Per paura di deludere qualcuno. Per paura che smettessero di vedermi allo stesso modo. Tutto questo in un posto dove avrei dovuto sempre ricevere amore e sostegno: a casa.

Credo di poter spiegare come mi sentivo: come se trattenessi la respirazione e con il tempo, poco a poco, fossi rimasta senza ossigeno. Avevo bisogno di respirare. Ma a un certo punto è successo qualcosa di strano.

Avevo dimenticato come respirare, ma ero ancora viva. 

Avevo tante cose da dire, ma allo stesso tempo … non volevo dirle. Tutto per paura, rifiuto, delusione. Non volevo rimanere sola. Non volevo che le persone che erano la mia famiglia mi lasciassero sola. Da sola non mi sentivo completa.

Tutto quello che voglio veramente è trovare la mia casa. È  tutto quello che chiedo.

Per me, casa é il posto dove ti senti al sicuro. Dove puoi esprimere le tuo opinioni senza avere paura che ti dicano che sono sbagliate. Dove puoi essere te stesso. Dove puoi respirare senza tratennere il fiato.

Voglio sentirmi completa. Voglio trovare la mia casa. Non è chiedere troppo, no?

;

24/08/2020 – 17:15 pm

Amicizia

Abbiamo tutti bisogno di qualcuno. Se uno mi dice che non ne ha bisogno, è perché non è arrivato a capire o sentire cos’è la vera amicizia.

Perché abbiamo bisogno di qualcuno? Non so davvero perché, ma posso assicurarti una cosa. Sentire che qualcuno si prende cura di te allo stesso modo in cui tu tieni a lui/lei è la migliore sensazione che tu possa provare.

La famiglia non si sceglie, ma un amico sì. Scegli tu a chi dare la tua fiducia, il tuo amore, la tua amicizia. Allo stesso tempo anche quella persona ha scelto te. Alcuni vogliono che tu sia lì per loro. Si fidano completamente di te.

L’amico è quella persona con cui puoi stare a parlare fino alle 3 del mattino di qualsiasi cosa. Amico è quella persona che, anche se non gli dici che non stai bene, saprà comunque come stai. L’amico è quella persona che sarà sempre lì per te, non importa dove ti trovi o quanto tempo sia trascorso senza parlare.

Ci saranno sempre per te, come devi esserci tu per loro.

Ecco perché considero la vera amicizia uno dei sentimenti più puri che possano esistere su questa terra. Non ti mentirò, ci saranno momenti difficili, in cui penserai «Non ho bisogno di nessuno e nessuno ha bisogno di me». Penso che a un certo punto lo abbiamo pensato tutti, o continuiamo a pensarlo.

Io so cosa significa sentirsi soli. Ho anche pensato che stare da solo fosse l’opzione migliore. Ma, poi ho capito che con il tempo le persone giuste entreranno nella tua vita.

Sì, quelle persone arriverano, te lo assicuro. Vedrai che quando troverai le persone giuste, tutto migliorerà. Tutto migliorerá…

 Nonostante a volte stare da solo, non è cosí brutto.

;

25/08/2020 – 00:09 am

Questa volta non ho una parola da mettere qui

Quando eravamo bambini, l’idea della vita “perfetta” ci è sempre passata per la mente, ma man mano che crescevamo ci siamo resi conto della realtà delle cose.

Non tutto è perfetto. Non tutto accade come lo immagini. La vita non è così.

Quando sei piccolo, i tuoi genitori ti instillano e ti insegnano le loro idee e opinioni, in modo che tu cresca con quelle. Alcune persone lo fanno, ma non tutte. Purtroppo se cresci e cambi idea, lo considerano non valido o semplicemente ti dicono che sei troppo giovane per avere «le tue opinioni».

Per caso vi sembra giusto?

Non sto incolpando i genitori. No, stanno semplicemente ripetendo ciò che i loro genitori hanno insegnato loro, e i genitori dei loro genitori hanno ripetuto ciò che i loro genitori hanno insegnato loro. È il circolo vizioso della vita.

Quello che non sanno è il danno emotivo che causano ai loro figli quando invalidano le loro idee e opinioni in modo così pungente. I genitori costringono i loro figli a pensare come loro, incasellandoli in una bolla …

Una bolla in modo che ci possiamo esprimere in modo libero. Il modo in cui loro vogliono. I loro genitori hanno fatto lo stesso con loro? Non li hanno lasciati parlare?

E adesso… Loro non lasceranno parlare me?

;

27/08/2020 – 02:19 am

Paura

Abbiamo tutti paura di qualcosa.

Se chiedi ad una persona qual è la sua paura, probabilmente ti dirà: ragni, oscurità o morte. Ma, se mi chiedessero di cosa ho paura, direi loro qualcosa di diverso.

Ho paura di non essere abbastanza. Ho paura di morire da sola. Ho paura del futuro.

La paura è ciò che mi tiene sveglia. Non mi lascia dormire. Io creo queste idee nella mia testa, generando ancora più paura.

Mi chiedo come sarebbe un mondo senza paura. Nonostante tutto, la paura indirettamente rende la nostra vita un po’ più interessante.

Probabilmente ti chiedi perché. La ragione di ciò è che a un certo punto della tua vita sarai in una posizione in cui dovrai scegliere se non fare qualcosa per paura o se decidi di correre il rischio e farlo comunque.

In tutte queste piccolle “lettere” che ho scritto, mi sono resa conto di non aver dato consigli alla fine. 

Ecco il mio consiglio: Vedrai che un giorno qualcosa o qualcuno varrà così tanto che senza pensarci due volte decidirai di correre il rischio. Non posso dirti quando o come accadrà, ma lo sentirai. Sentirai quel momento come quello giusto per rompere i muri che hai creato intorno a te e lasciarti andare. Quando senti quello, corri il rischio.

;

28/08/2020 – 22:02 pm

Amore

Non so perché ho scelto questa parola.

Cos’è l’amore? Come ci si sente ad essere amati? Esiste veramente l’amore?

Fin da piccola, ho ascoltato tante volte il «Ti amo», ma mi sono sempre chiesta se lo intendessero davvero. Perché quella signora che ho visto solo due volte nella mia vita mi dice «ti amo»? Perché dici «ti amo» se davvero non lo senti? Perché mi dice «ti amo» se davvero non mi ama?

Perché mi dicono “ti amo”? 

L’ho accettato, dico anche «ti amo» più volte, ma non ho mai detto «ti amo» sul serio.

Dirò il vero «ti amo» quando conoscerò ogni parte di quella persona, ed a sua volta quella persona conoscerà e accetterà ogni parte di me. Sono stanco di dire «ti amo» come se non fossero parole importanti. Ciò significa che non accetterò un «ti amo» da una persona che so che non mi conosce veramente completamente.

Ma ho capito qualcosa.

Non mi aprirò mai completamente con una persona. Beh, non di nuovo. Sono arrivato al punto in cui ho tanta paura del rifiuto che preferisco tenere le mie cose e seppellirle fin nel fondo della mia mente.

Ma ascoltami… non farlo. Non arrivare a quel punto.

Penserai che è meglio essere così, lascia che ti dica che non lo è. È molto stancante e arriverai a un punto in cui non ce la farai più.

Provare. Di ‘qualcosa. Non chiudere. Amate e lasciatevi amare.

L’amore è la cosa più pura e reale che possa esistere su questa terra. È una bugia quando dicono che ami solo una volta. Puoi amare tutte le volte che vuoi.

Ti sbaglierai qualche volta? Sì, assolutamente sì.

Ma è per questo che conta la vita, giusto? Per continuare a provare. Non mollare mai.

Quindi il mio consiglio è: ama coloro che vuoi amare. Non ascoltare le persone che ti dicono «L’amore è così …». Non esiste un modo giusto per amare, non sapremo mai il «modo giusto» per amare. Non aver paura se non ti aspettavi di provare amore per una persona specifica o con chi non credevi mai aver amato.

L’amore viene da te in modi strani, ma non si sbaglia.

;

05/09/2020 – 22:05 pm

Vita

Ho avuto il tempo di riflettere su diversi aspetti della vita.

Ho parlato del significato di casa, amicizia, paura e amore. Ma anche un giorno ho semplicemente riflettuto su un aspetto della vita che non ha una parola specifica con cui metterlo in relazione.

Questa è vita.

Non ha senso. Non ha una spiegazione esatta.

Abbiamo tutti sognato una vita perfetta senza paura e senza preoccupazioni per il futuro. Sogniamo felicità, grandi amicizie ed essere amati.

Ma non sarebbe interessante se tutto andasse secondo i nostri desideri, giusto?

Ovviamente nessuno vuole avere momenti brutti nella propria vita. Vorremmo anche cancellare completamente quei momenti… Ma c’è una lezione importante che quei momenti ci lasciano. Hai fondamentalmente due opzioni:

O vai avanti o ti arrendi.

Non c’è più, quello é tutto. Ti aspettavi qualcosa di più profondo o qualcosa di meglio? Beh, questa è la vita. Hai due possibili percorsi da intraprendere…

Ma perché é cosí difficile scegliere?

Questa è l’ultima cosa che scrivo e volevo concludere tutto dicendo qualcosa di importante.

Non mollare mai. So che a volte la vita può essere molto difficile. So come ci si sente nel credere che nulla possa essere risolto. Credimi lo so. Ma a un certo punto arriverà qualcosa di… buono.

Se decidi di arrenderti, non ti biasimo, non sei una persona cattiva. È una tua decisione.

Ma se  tu, la persona che mi legge adesso, ti senti in questo modo, lascia che te lo dica, questo è un segno per te. Questa è il segno che hai chiesto. Ti dico di non mollare

Resta qua.

We’ll be alright.

;

Fine?

Deja una respuesta

Introduce tus datos o haz clic en un icono para iniciar sesión:

Logo de WordPress.com

Estás comentando usando tu cuenta de WordPress.com. Salir /  Cambiar )

Google photo

Estás comentando usando tu cuenta de Google. Salir /  Cambiar )

Imagen de Twitter

Estás comentando usando tu cuenta de Twitter. Salir /  Cambiar )

Foto de Facebook

Estás comentando usando tu cuenta de Facebook. Salir /  Cambiar )

Conectando a %s