La chiave del nostro benessere durante la tempesta

Quante volte abbiamo cercato di sapere il nostro futuro e ci siamo imbattuti in uno scenario nebuloso e incerto? Quante volte siamo stati sopraffatti nel cercare di capire quando tutto questo finirà? Domande come queste sono indubbiamente rimbalzate ripetutamente nelle nostre teste e sebbene proviamo a trovare una risposta, tutti i nostri sforzi si rivelano inutili.

La pandemia e la quarantena hanno senza dubbio imposto una svolta a 360 gradi nelle nostre vite, preoccupandoci di tanti nuovi aspetti. I sentimenti di preoccupazione, stress, tristezza e frustrazione sono tra i più comuni in questi tempi difficili. È del tutto normale sentirsi in questo modo, ma ciò che la maggior parte della popolazione non sa è che occuparsi della salute mentale e del benessere psicologico, in tempi di emergenza, è importante quanto occuparsi della salute fisica.

Il Raimondino ha realizzato un sondaggio tra le classi virtuali, per capire come la situazione eccezionale che stiamo vivendo stia influendo sulla salute e sul benessere emotivo e mentale delle persone e soprattutto degli adolescenti. Analizzando i dati ottenuti, possiamo vedere che un numero sempre maggiore di adolescenti si sente più stanco nelle lezioni virtuali rispetto alle lezioni presenziali. Il grafico seguente ci mostra come si sentono gli studenti alla fine di una giornata di lezioni virtuali:

Il 90% degli studenti è preoccupato per il proprio futuro, il 95% spesso ha avuto poco interesse per  fare cose e il 77,5%  ha provato sentimenti di spossatezza, depressione o disperazione a causa della pandemia che stiamo vivendo. D’altra parte, uno stress maggiore può essere visto negli adolescenti delle scuole superiori, che a volte o molto spesso sentono una mancanza di energia (85%). Come possiamo vedere, la vita studentesca non è affatto facile in questo periodo e senza dubbio questo ha diffuso in noi sentimenti negativi che forse non abbiamo sperimentato così spesso prima. Allo stesso modo, è importante notare che gran parte degli adolescenti ha svolto attività di svago e relax, un’ottima strategia per affrontare questo momento difficile che stiamo vivendo. Nel grafico seguente possiamo vedere alcuni dei principali hobby che sono stati scelti:

La imagen tiene un atributo ALT vacío; su nombre de archivo es image-2.png

La salute mentale è un aspetto estremamente importante, di cui dovremmo essere consapevoli, poiché se non ci prendiamo cura di essa, nel tempo potrebbe degenerare. Per questo abbiamo deciso di consultare il dipartimento di psicologia della scuola Antonio Raimondi e porre loro un paio di domande. In questo modo, questi professionisti potranno guidarci al meglio e darci alcuni consigli per migliorare la nostra salute mentale in tempi di pandemia:

La imagen tiene un atributo ALT vacío; su nombre de archivo es whatsapp-image-2021-04-14-at-22.46.18.jpeg

Passiamo troppo tempo a casa, una delle cose che facciamo maggiormente è utilizzare i social media. Come pensi che questi o più di ogni altra cosa l’ozio danneggi la nostra salute mentale?

Di per sé, i social network non sono né buoni né cattivi. Il punto sta nell’uso che le persone danno loro, che siano responsabili o meno. Un esempio di abuso ha a che fare con il tempo eccessivo che alcune persone possono dedicarci, influenzando le loro interazioni e le attività della vita quotidiana. Si isolano dal mondo reale e possono sviluppare problemi di salute mentale. D’altra parte, i momenti di svago sono importanti nella vita, anche per mantenere la nostra salute psichica. Ci aiutano ad avere un equilibrio e a sviluppare alcune abilità. Anche godersi il tempo libero può aiutare a gestire lo stress quotidiano, ridurre l’ansia e migliorare la salute in generale. Avere un tempo libero quotidiano prudente è salutare.

Allo stesso modo, a scuola, viviamo in uno stress costante dovuto a compiti, esami e alcune forme di stress. Sappiamo che l’usura questa condizione produce in noi può essere notata in diversi aspetti della nostra qualità di vita. Quali effetti o conseguenze ha lo stress sulla nostra salute mentale e come possiamo gestirlo?

È importante sottolineare che esiste pure uno stress utile, che ci aiuta a essere attenti alle cose e può aiutarci ad avere energia per fare le cose. Tuttavia, non è possibile per il nostro corpo resistere ad uno continuo stato di stress perché in queste circostanze le funzioni del corpo si mobilitano, provocando l’indebolimento di alcune di esse ed arrecando problemi di natura fisica o emotiva. La nostra salute mentale può essere influenzata dallo sviluppo di ansia o depressione. Alcune conseguenze dello stress sono difficoltà a dormire, mal di testa, dolori muscolari, difficoltà di concentrazione e malattie degenerative.

L’organizzazione è importante per gestire lo stress. Organizzare le attività, i lavori e non rimandare quello che si puo’ (o si dovrebbe) fare oggi a domani, potrebbe contribuire ad avere un maggiore controllo del tempo e delle emozioni. Se non c’è struttura, ordine e routine, è probabile che si abbia la sensazione che tutto si accumuli, creando stress. Bisogna dare  spazio al tempo libero. Oltre a dedicare tempo agli studi, e’ importante organizzare lo svago produttivo, con attività che aiutino a disconnettersi mentalmente dalle preoccupazioni accademiche e possano rinnovare le energie. Scollegarsi  dai social media, dalla TV e dalle notizie spiacevoli. Infine, una dieta sana e un sonno adeguato sono importanti per combattere stati di ansia e stress.

Michelle Hollman y Maria Albrecht

Responder

Introduce tus datos o haz clic en un icono para iniciar sesión:

Logo de WordPress.com

Estás comentando usando tu cuenta de WordPress.com. Salir /  Cambiar )

Google photo

Estás comentando usando tu cuenta de Google. Salir /  Cambiar )

Imagen de Twitter

Estás comentando usando tu cuenta de Twitter. Salir /  Cambiar )

Foto de Facebook

Estás comentando usando tu cuenta de Facebook. Salir /  Cambiar )

Conectando a %s