Vaccini: c’è una luce in fondo al tunnel?

Il COVID-19 è una triste realtà che ha colpito tutta la popolazione a livello mondiale. Purtroppo, il Perù sta soffrendo molto anche perché a causa di differenti dinamiche, vi sono stati ritardi e il piano di vaccinazione è diventato più lungo, difficile e tedioso che nel resto del mondo. Questo processo è iniziato il 9 febbraio di quest’anno ed è ancora oggi uno dei principali temi di conversazione e negoziazione nel paese. I vaccini saranno la soluzione? Questi sono la luce al fondo del tunnel? Oppure sono un ostacolo nel cammino per il ritorno alla normalità? Noi sappiamo dei tanti dubbi e ora cercheremo di rispondere nel modo più oggettivo possibile.

Per prima cosa, noi abbiamo avuto la possibilità di poter parlare con il professore Alejandro Alvis, volontario vaccinatosi con Sinopharm il 1° ottobre dell’anno scorso, il quale ci ha raccontato la sua interessante esperienza. Lui ha fatto parte di un prova medica, dove il vaccino usato è paragonato ad un placebo, sostanza che non genera anticorpi. Dopo essersi sottomesso a questa prova egli non ha registrato sintomi secondari negativi. Il professore ha poi condiviso con noi la sua opinione personale sul vaccino, dicendo che anche se si sente più sicuro dopo essersi vaccinato, continua a seguire tutte le misure di precauzione anti-COVID. Il professor Alvis ci ha spiegato che avere il vaccino non significa evitare il contagio o che non si svilupperà nel corpo la malattia. Alla fine, il professore ci ha raccomandato  che se abbiamo dubbi sulla vaccinazione, la miglior cosa da fare è informarsi sul tema, dato che circolano molte fake news sull’argomento.

Dopo aver sentito questa testimonianza, riteniamo importante approfondire la tematica con maggiori informazioni sui vaccini e sul processo di vaccinazione qui in corso in Perù. Il dottor Halfin, medico e studioso della pratica di vaccinazione anti Covid, ci aiuterà rispondendo alle seguenti domande: quali sono le differenze tra il vaccino Pfizer e quello Sinopharm? L’immunità è per sempre? Ci saranno effetti secondari? Come procede il paese in questa pratica? Quando potremo ritornare alla normalità? Tutto sarà come prima? Guarda il video se vuoi sapere le risposte.

Come saggiamente disse Roy T. Bennett “Non perdere mai la speranza. Le tempeste fanno la gente più forte e queste non durano per sempre”. Tutto quello che sta succedendo è come una tempesta, ma come tutte le pandemie della storia, alla fine, dopo la pioggia, c’è sempre quiete e un arcobaleno. I vaccini sono la nostra luce in fondo al tunnel ?

Alessandra Hinojosa y Fatima Kanamori

Responder

Introduce tus datos o haz clic en un icono para iniciar sesión:

Logo de WordPress.com

Estás comentando usando tu cuenta de WordPress.com. Cerrar sesión /  Cambiar )

Google photo

Estás comentando usando tu cuenta de Google. Cerrar sesión /  Cambiar )

Imagen de Twitter

Estás comentando usando tu cuenta de Twitter. Cerrar sesión /  Cambiar )

Foto de Facebook

Estás comentando usando tu cuenta de Facebook. Cerrar sesión /  Cambiar )

Conectando a %s